Torna a Eventi FPA

Innovazione nella PA

Trasformazione digitale

Transizione verde

Inclusione sociale

Torna al programma

  da 09:30 a 10:30

PON Governance, una PA più forte per contribuire alla ripresa. Le politiche di Transizione Ecologica: sfide ed opportunità per una gestione efficace ed efficiente delle risorse. I Progetti CReIAMO PA e Mettiamoci in RIGA [ rpa.46 ]

I Progetti CReIAMO PA e Mettiamoci in RIGA, finanziati nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, supportano le amministrazioni pubbliche in percorsi di rafforzamento delle capacità amministrative e tecniche, attraverso un approccio integrato e flessibile. Gli strumenti e le azioni messe a disposizione contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi di policy identificati dal percorso di "transizione verde" definito dalla Strategia Green Deal, in cui rientra il PNRR ed il nuovo ciclo di programmazione EU 2021-2027.   

Attraverso tre tavoli “tematici”, sarà illustrata la capacità dei Progetti CReIAMO PA e Mettiamoci in RIGA di offrire percorsi di rafforzamento della governance in grado di migliorare in termini di efficacia ed efficienza la gestione delle risorse destinata alla “transizione ecologica”      

  • Tavolo 1 – si occuperà di strategie e strumenti per lo sviluppo sostenibile e la transizione ecologica
  • Tavolo 2 – approfondirà il tema della resilienza ai cambiamenti climatici
  • Tavolo 3 – affronterà il tema della tutela del territorio e delle acque attraverso interventi di mitigazione dei rischi idrogeologici, gestione della risorsa idrica e salvaguardia delle aree verdi e della biodiversità.
A cura di
In collaborazione con

Programma dei lavori

Modera

Roma
Massimiliano Roma Responsabile Comunicazione e Relazioni Istituzionali con gli Enti pubblici - FPA Biografia

Esperto di marketing e comunicazione pubblica. Dal 2006 in FORUM PA, si occupa delle relazioni con le Pubbliche amministrazioni, progettando eventi e campagne di comunicazione, formazione e informazione nei diversi ambiti dell’innovazione nella Pubblica Amministrazione. Dal 2010 è coordinatore generale di PATRIMONI PA net, il laboratorio di FORUM PA e Terotec sulla gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari e urbani pubblici.

Chiudi

Introduzione

Presta
Angelo Presta Capo Segreteria Generale DiTEI - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Responsabile del Progetto “Mettiamoci in RIGA – Rafforzamento Integrato Governance Ambientale” nell’ambito del PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020 (Ordine di servizio 4862/MATTM del 28 gennaio 2020);

Responsabile del Progetto “CReIAMO PA– Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle organizzazioni della PA” nell’ambito del PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020 (Ordine di servizio 4857/MATTM del 28 gennaio 2020);

Capo della segreteria del Direttore Generale presso la Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali;

Capo della segreteria del Direttore Generale presso la Direzione Generale per l’Inquinamento Atmosferico e Rischi Industriali;

Capo della segreteria, ad interim, del Direttore Generale presso la Direzione per la Valutazione di Impatto Ambientale;

Capo della segreteria, ad interim, del Direttore Generale presso la Direzione per i Sistemi Informativi.

Chiudi

TAVOLO 1: Strategie e strumenti per lo sviluppo sostenibile e la transizione ecologica

Caramelli
Eliana Caramelli Funzionario, Direzione Generale per l'economia circolare - Divisione II Politiche per la transizione ecologica e l’economia circolare - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Laureata in Scienze ambientali nel 1995, ha lavorato alla Direzione Ambiente del Comune di Venezia dal 1996 al 2016. E’ funzionario tecnico del Ministero per la transizione ecologica – Direzione per l’economia circolare, dove collabora alla definizione dei documenti di Criteri Ambientali Minimi per alcune categorie di forniture e servizi, nonché al coordinamento dei relativi gruppi di lavoro. Coordina il gruppo di lavoro per la redazione del Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti ed è responsabile della Linea L1WP1 | Acquisti Verdi, del Progetto CReIAMO PA “Formazione e diffusione del Green Public Procurement”.

Chiudi

Cerioli
Nadia Lucia Cerioli Funzionario III Area - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Laureata a pieni voti in Tossicologia Ambientale e Scienze Ambientali Marine, vanta numerose specializzazioni e master in ambito scientifico-ambientale ed ha esperienza quasi ventennale nella P.A., con collaborazioni ed impieghi in differenti tipologie di enti pubblici. Numerose pubblicazioni a carattere scientifico e divulgativo sono disponibili anche online e sono frutto di svariate collaborazioni avviate nel corso dell’attività lavorativa, che si è svolta, e ancora in parte si svolge, non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Attualmente riveste il ruolo di responsabile della Sezione “Valutazione dei prodotti fitosanitari” presso il Ministero della Transizione Ecologica e, nell’ambito del progetto CReIAMO PA, è stata la responsabile della Linea di Intervento 1 - Work Package 2 “Azioni specifiche per l’applicazione dei CAM sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari”, conclusasi il 31 dicembre 2020.

Chiudi

Occhino
Tiziana Occhino Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

È laureata in Economia e commercio e specializzata in Management dello sviluppo sostenibile. Esperta di politiche territoriali per la coesione e la sostenibilità e di processi di innovazione strategica nella pubblica amministrazione nazionale e locale. Ha partecipato alla progettazione e attuazione di numerosi strumenti complessi di sviluppo locale e ha gestito progetti di rafforzamento amministrativo e capacitazione istituzionale per amministrazioni centrali e regionali. Svolge attività di supporto tecnico al Ministero della Transizione Ecologica per l’attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, con particolare riferimento ai processi di territorializzazione e di coinvolgimento della società civile.

Chiudi

Siciliano
Giuseppina Siciliano Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Giuseppina Siciliano si occupa di sviluppo sostenibile e gestione delle risorse da oltre 15 anni. Economista ambientale di formazione ha conseguito un dottorato di ricerca in Analisi e Governance dello Sviluppo Sostenibile (Universita’ Ca’ Foscari di Venezia), un Master in Economia Ecologica e Gestione Ambientale (Universita’ Autonoma di Barcellona) e la qualifica professionale di Operatore per lo Sviluppo Sostenibile (Universita’ di Perugia). Con esperienze lavorative in universita’, enti no-profit, e istituti di ricerca maturate sia in Italia che all’estero, attualmente conduce la sua ricerca e insegna in due programmi di Master, uno in Cambiamenti Climatici e Sviluppo e l’altro in Sviluppo Sostenibile, presso il Center for Development, Environment and Policy, SOAS, University of London.

Dal 2018 fornisce supporto tecnico-specialistico sull’uso efficiente e sostenibile delle risorse ed economia circolare per Sogesid Spa e il Ministero della Transizione Ecologica all’interno del progetto Creiamo-PA (competenze e reti per l'integrazione ambientale e per il miglioramento delle organizzazioni della PA). Ha collaborato a diversi progetti internazionali con esperienze di ricerca in Italia, Europa, Africa, Asia e America Latina. Il suo lavoro e’ stato presentato in numerose conferenze e pubblicato in circa 50 articoli scientifici in riviste italiane e internazionali e all’interno di libri scientifici e divulgativi.

Chiudi

Maggiore
Anna Maria Maggiore MaggioreReferente di Linea Valutazioni Ambientali - Progetto CReIAMO PA - Funzionario e responsabile uffici VAS e Relazioni Comunitarie - DG CRESS - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Funzionario del Ministero della transizione ecologica (MiTE), DIPARTIMENTO PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA E GLI INVESTIMENTI VERDI (DiTEI) - Direzione generale per la crescita sostenibile e la qualità dello sviluppo (CreSS). Attualmente responsabile delle sezioni Valutazione Ambientale Strategica - VAS, che si occupa delle valutazioni di piani e programmi a scala nazionale, e Relazioni Comunitarie, che si occupa delle questioni internazionali e comunitarie relative alle valutazioni ambientali, nonché delle valutazioni in contesti transfrontalieri. Per la Linea d'intervento Quadro di Sostegno 1 - Azioni per migliorare l’efficacia dei processi di VAS e di VIA (Valutazione d'impatto ambientale) relativi a programmi, piani e progetti del progetto CReIAMO PA svolge il ruolo di referente.

Chiudi

Cipolletti
Fabio Cipolletti Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Laureato in Scienze Ambientali all’Università dell’Aquila nel 2005 si specializza con la frequenza della Scuola EMAS della Provincia di Teramo conseguendo la qualifica di Auditor Ambientale EMAS ed ISO 14001; dal 2006 al 2012 collabora con l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico (IIA) del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) per la gestione di sistemi cartografici, GIS, attività di telerilevamento e di verifiche di campo presso la sede di Montelibretti(RM) e presso l’Agenzia Regionale Protezione Ambiente della Campania (sede di Napoli); matura negli stessi anni esperienze nel settore rifiuti supportando il Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo Imballaggi a base Cellulosica) per le attività di monitoraggio della raccolta e conferimento dei rifiuti differenziati. Dal 2011 è impegnato come consulente aziendale sulle tematiche ambientali ed in particolare sulla gestione rifiuti, su cui si specializza divenendo Responsabile Tecnico per il trasporto rifiuti presso l’Albo Gestori Ambientali.

Dal 2012 collabora come unità tecnica specialistica, prima junior e poi senior, della SOGESID SpA in attività sulle tematiche rifiuti incardinate presso l’attuale Direzione per l’Economia Circolare del Ministero della Transizione Ecologica. È co-fondatore della Fondazione Operate che ha come scopo primario la promozione degli obiettivi dell’economia circolare e la gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti in campo nazionale e comunitario.

Chiudi

Rivieccio
Elisa Rivieccio Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Ha  conseguito il suo primo Master in Ingegneria Energetica presso  l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"nel 2011, il secondo in Energy and Environmental Management presso la "Link Campus University" nel 2016 e attualmente lavora come Esperto in materia di Sostenibilità ed uso efficiente delle risorse presso il Ministero per la Transizione Ecologica (con il patrocinio di Sogesid S.p.a.). Come consulente per l'energia rinnovabile e per la sostenibilità ambientale ha contribuito alla buona riuscita di progetti nel settore pubblico, privato ed universitario, è co-autrice di pubblicazioni e specializzata, con esperienza internazionale, nella definizione di politiche energetiche ed ambientali nazionali con particolare riguardo agli strumenti di contabilità ambientale necessari per la formulazione di queste politiche inserite nel contesto della politica internazionale sui cambiamenti climatici.

Chiudi

Morabito
Marianna Morabito Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Laureata in Scienze Geologiche all’Università della Calabria nel 1991, si abilita all’esercizio della professione di geologo con il progetto di una discarica ed inizia a muovere i primi passi nel mondo dei rifiuti e della geologia applicata all’ingegneria e all’ambiente, occupandosi della progettazione di opere pubbliche e private. Nel 2004 consegue in Master di II livello in “Management ambientale” presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Collabora con diverse procure della Calabria in qualità di consulente in casi di reati ambientali, e con il NOE dell’Arma dei CC di Reggio Calabria in qualità di ausiliario di polizia giudiziaria. È stata consulente presso l’Osservatorio rifiuti della Provincia di Reggio Calabria dal 2008 al 2015 presso cui si occupa anche della redazione del Piano provinciale di gestione dei rifiuti inerti e del Piano provinciale di gestione dei rifiuti. Al fine di implementare le sue competenze in campo ambientale consegue nel 2014 il Master biennale di II livello per “Tecnici della ricerca specializzati in nuove tecnologie per la difesa del territorio e la tutela dell'ambiente” presso la facoltà di Ingegneria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. È stata referente per la regione Calabria dell’attuazione del progetto MIAPI (Monitoraggio ed individuazione di aree potenzialmente inquinate). Dall’agosto 2015 collabora come unità tecnica specialistica, prima junior e poi senior, della SOGESID SpA in attività sulle tematiche rifiuti incardinate presso l’attuale Direzione per l’Economia Circolare del Ministero della Transizione Ecologica presso cui si occupa di discariche abusive, rifiuti minerari e di end of waste. Da settembre 2020 fa parte del Gruppo di esperti della Commissione europea sulla gestione del rischio nel settore estrattivo.

Chiudi

TAVOLO 2: La resilienza ai cambiamenti climatici

Bianconi
Patrizia Bianconi Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Esperta senior, con oltre 25 anni di esperienza, nello sviluppo ed il coordinamento di progetti a livello regionale, nazionale ed internazionale sui temi dello sviluppo sostenibile, cambiamenti climatici, low carbon economy, qualificazione ambientale ed energetica di processo e prodotto (sistemi di gestione e certificazioni), Green Public Procurement (acquisti verdi) e monitoraggio ambientale. Esperto in attività di valutazione ambientale di progetti e programmi con  particolare riferimento alle procedure della Valutazione Ambientale Strategica di piani e programmi. Coordinamento di progetti di promozione sviluppo locale, cooperazione territoriale economica/ambientale e programmi di ricerca nel patrimonio culturale.

Chiudi

Iamarino
Michela Iamarino Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Esperta in analisi ambientale e pianificazione territoriale di settore. Geologa e dottore di ricerca in “Valorizzazione e gestione delle risorse agro-forestali” con indirizzo in Pedologia applicata. Autrice e Co-autrice di diverse pubblicazioni scientifiche in ambito sia nazionale che internazionale. 

Collabora con il centro di ricerca interdipartimentale CRISP dell’Università di Napoli e con il CNR ISAFoM (Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo) in diversi progetti di ricerca sui modelli di distribuzione dei suoli nel paesaggio ai fini della zonazione agroforestale e del rischio di degrado del suolo.

È stata professore a contratto presso la Facoltà di Architettura di Napoli per l’insegnamento di “Problemi del territorio agroforestale - Classificazione e cartografia del suolo –– GIS”, e consulente della Soprintendenza Archeologica delle province di Sa-Av-Bn per le ricostruzioni paleo-ambientali per gli allestimenti del Museo archeologico nazionale di Paestum.

Ha partecipato, per diverse Autorità di Bacino sia nazionali che regionali, alla redazione dei Piani per l’Assetto Idro-Geologico.

Nell’ambito della Linea 5 del progetto PON Governance CReIAMOPA che segue l’integrazione dell’adattamento ai cambiamenti climatici nella pianificazione e programmazione regionale e locale, è impegnata nella sensibilizzazione degli enti sui temi riguardanti le funzioni ecosistemiche dei suoli, come la capacità di accumulare e filtrare l’acqua, e le “soluzioni basate sulla natura” ai fini dell’ adattamento ai CC.

Chiudi

Chiodi
Pasquale Chiodi Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Avvocato e funzionario pubblico, dottore di ricerca in diritto costituzionale, docente universitario a contratto di diritto pubblico e diritto amministrativo, è componente senior della Unità Tecnica di Supporto della Linea di intervento 7 del progetto  CReIAMOPA; nella collegialità della gestione di progetto, ha approfondito le tematiche giuridiche, amministrative ed istituzionali del progetto, con particolare riferimento alla mobilità sostenibile, nei suoi profili organizzativi nelle Pubbliche Amministrazioni; a partire dalla seconda annualità di progetto coordina i lavori dei Tavoli Tecnici annuali previsti dal progetto. 

Chiudi

Perricone
Salvatore Roberto Perricone Unità Tecnica di Supporto, Sogesid - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Esperto nella programmazione, valutazione e monitoraggio di piani, programmi e interventi in tema di efficienza energetica e pianificazione territoriale sostenibile.

Da oltre 10 anni si occupa di valutazione tecnico-amministrativa di progetti di efficientamento energetico di edifici della Pubblica Amministrazione, finanziati con risorse sia nazionali sia della Programmazione Comunitaria.

Dal 2015 fa parte dell’Unità di Assistenza di Tecnica della Sogesid S.p.A. presso la Direzione Generale per il Clima e l'Energia del Ministero dell'Ambiente, dove si occupa prevalentemente di supportare l’Amministrazione nella programmazione, gestione, valutazione e monitoraggio degli interventi di efficientamento energetico di immobili pubblici.
In tale ambito ha partecipato alla definizione di una procedura finalizzata alla verifica della corretta applicazione dei Criteri Ambientali Minimi nel settore dell’edilizia (DM 11/10/2017) nonché al rispetto della normativa in materia di prestazione energetica.

Chiudi

TAVOLO 3: La tutela del territorio e delle acque. Mitigazione dei rischi idrogeologici, gestione della risorsa idrica e salvaguardia delle aree verdi e della biodiversità.

Fasanelli
Francesca Fasanelli Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Laureata in Scienze Biologiche (vecchio ordinamento).

Svolgo attività lavorativa presso il Ministero della Transizione Ecologica dal 1996, attualmente presso la Direzione Generale per la Sicurezza dell’Acqua e del Suolo (DG SUA). Esperienza maturata nel campo della normativa ambientale con particolare riferimento alle tematiche riguardanti gli scarichi delle acque reflue e il Servizio idrico integrato.

Seguo, nello specifico, la corretta attuazione, sul territorio italiano, della direttiva comunitaria “91/271/CEE sul trattamento delle acque reflue urbane” ovvero la presenza di adeguati sistemi fognari depurativi a servizio di agglomerati con carico generato superiore a 2.000 abitanti equivalenti. Supporto e coordino, unitamente con l’ISPRA e con l’Unità Tecnica Specialistica del Progetto Mettiamoci in Riga Linea 7 (UTS MIR L7), le Amministrazioni territoriali nella predisposizione e compilazione dei Rapporti informativi (database e Relazioni artt. 15 e 17 direttiva 91/271/CEE) da inviare alla Commissione europea. Partecipo agli Expert Group comunitari sulla direttiva acque reflue.

Seguo, in collaborazione con la Struttura del Commissario Straordinario Unico per la depurazione, le problematiche inerenti le procedure d’infrazione avviate dalla Commissione  europea e le Sentenze di Condanna emesse dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea, per non corretta attuazione della direttiva in argomento. Aggiorno le Regioni interessate nell’evoluzione del contenzioso e coordino le stesse per l’acquisizione di elementi informativi aggiornati finalizzati alla predisposizione dei periodici rapporti da inviare alla Commissione europea, per il tramite della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Partecipo ai Gruppi di Lavoro istituiti all’interno del MITE – Contenzioso Comunitario e Politica di Coesione 2021/2027 - come referente della DG SUA.

In qualità di Referente di Direzione seguo e coordino le attività svolte dall’UTS nell’ambito del Progetto MIR L7, rivolto ad un’analisi ricognitiva dello stato di attuazione del Servizio idrico integrato attraverso l’operatività dell’Ente di Governo d’Ambito, ad un’azione di supporto per la predisposizione dei Piani d’Ambito e all’affidamento del Servizio.

Chiudi

Previti
Rosario Previti Capo Segreteria Tecnica DG SUA Coordinatore Divisione IV – Coordinamento delle Autorità di bacino Referente ministeriale della L6 WP1 del Progetto CReIAMO PA - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Ingegnere civile, specializzato in Geotecnica, inizia la sua carriera nel 1989, maturando esperienze prima presso ISMES SpA e poi in Bonifica SpA, oltreché nel campo della libera professione.

In Pubblica Amministrazione dal 1999, dove negli anni matura una vasta esperienza nell’ambito della Difesa del Suolo e del Rischio idrogeologico, occupandosi degli aspetti di analisi, programmazione e finanziamento degli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico, ma anche delle attività di pianificazione poste in capo ai Distretti idrografici, con particolare riferimento ai Piani per l’Assetto Idrogeologico, alla gestione del rischio alluvioni (Direttiva Alluvioni 2007/60/CE) ed alla gestione e tutela delle risorse idriche (Direttiva Quadro Acque 2000/60/CE), nonché alla loro attuazione armonizzata.

Riveste per molti anni il ruolo di rappresentante ministeriale in seno a vari Comitati Tecnici di Autorità di bacino di rilievo sia nazionale che regionale, ed attualmente in seno alle Conferenze Operative delle Autorità di Distretto del Fiume Po e dell’Appennino Meridionale.

Nel 2017 riceve dal Ministro dell’Ambiente il Diploma di benemerenza in materia ambientale di terza classe e la medaglia di bronzo “Al Merito dell’Ambiente”.

Attualmente riveste il ruolo di coordinatore della Divisione IV (Coordinamento delle Autorità di bacino) della Direzione Generale per la Sicurezza del Suolo e dell’Acqua del MiTE. È il referente della DG SUA per la L6 WP1 del progetto CReIAMO PA.

Chiudi

Vezzacchi
Brunella Vezzacchi Funzionario DG SuA - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Referente per la Linea di intervento 2 - Indirizzo e coordinamento degli adempimenti connessi alla valutazione e gestione del rischio di alluvioni del Progetto “Mettiamoci in RIGA” della Direzione Generale per la Sicurezza del Suolo e dell’Acqua del Ministero della Transizione Ecologica. Riveste il ruolo di funzionaria nella Divisione IV – Coordinamento delle Autorità di Bacino.

Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università La Sapienza di Roma, dopo aver svolto attività professionale in ambito sanitario e continuato a perfezionare i propri studi in diverse discipline afferenti il proprio Corso universitario. Dal 2003 funzionario del Ministero dell’Ambiente, ora Ministero della Transizione Ecologica (MiTE), dove si è occupata dei rapporti istituzionali con l’Unione Europea e successivamente, a seguito delle varie riorganizzazioni del Ministero, di difesa del suolo e rischio idrogeologico.

In particolare, negli ultimi anni ha approfondito le proprie competenze negli Uffici della Direzione Generale preposti all’attuazione della Direttiva Alluvioni (2007/60/CE), occupandosi di tutti gli step procedimentali previsti in ambito comunitario e nazionale in linea con il ruolo di indirizzo e coordinamento delle Autorità di Bacino Distrettuali affidato al Ministero.

Chiudi

Federico
Teresa Federico Funzionario Amministrativo – Area III F3 - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Biologa, da sempre interessata alle tematiche ambientali (acqua, suolo, rifiuti), lavora presso la Direzione Generale per la Sicurezza del Suolo e dell’Acqua (SUA) del Ministero della Transizione Ecologica, dove, tra l’altro, in qualità di Referente della Linea 6 “Rafforzamento della politica integrata delle risorse idriche” WP2 “Gestione integrata e partecipata dei bacini/sottobacini idrografici” del progetto Creiamo PA, segue le attività dell’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume.

Una laurea in Scienze Biologiche presso l’Università Federico II di Napoli, numerosi corsi di aggiornamento in materie ambientali e un master in Economia e progettazione europea dello sviluppo territoriale sostenibile presso l’Università di Tor Vergata.

Il suo percorso lavorativo inizia presso il Settore Ambiente dell’Amministrazione Provinciale di Napoli, dove collabora anche alle attività preliminari per l’istituzione dell’Osservatorio Provinciale sui Rifiuti, alla redazione del I° Rapporto sullo stato dell’ambiente nella provincia di Napoli e dove entra a far parte dell’Unità Operativa per la verifica e il controllo dei requisiti previsti dall’applicazione delle procedure semplificate ai sensi del Decreto Legislativo n. 22/97.

Dal 2003, presso l’attuale Ministero della Transizione Ecologica, si dedica alla lotta alla desertificazione e al degrado del suolo, partecipando a Gruppi di Lavoro per l’attuazione nazionale degli indirizzi della Convenzione delle Nazioni Unite (UNCCD) e seguendo progetti per lo sviluppo di attività tecnico-scientifiche sul tema. Ha fatto parte del Gruppo di esperti sulla protezione del suolo della Commissione Europea.

Chiudi

Battegazzore
Maurizio Battegazzore Dirigente - Ministero della Transizione Ecologica Biografia

Maurizio Battegazzore ha conseguito la laurea in Scienze biologiche ed il Dottorato di ricerca in Ecologia con l’Università di Parma. Ha lavorato inizialmente come borsista presso il CNR poi presso alcune pubbliche amministrazioni, tra le quali spicca l’ARPA Piemonte (sedi di Cuneo e di Asti) nella quale si è occupato del monitoraggio ambientale con particolare riferimento a macroinvertebrati e diatomee dei corsi d’acqua, alla valutazione di impatto ambientale (VIA) e poi, in qualità di dirigente, del supporto istruttorio alle autorizzazioni ambientali, del monitoraggio biologico della qualità di acque, suolo e aria ed infine della vigilanza e controllo ambientale. Nell’Ottobre 2020 è approdato a Roma dove è stato incaricato della responsabilità della divisione che al MiTE, Direzione Generale Patrimonio Naturalistico, si occupa delle tematiche della Biodiversità, di Flora e fauna e delle attività CITES. E’ autore di numerose pubblicazioni e partecipazioni come relatore a convegni anche internazionali nelle materie di cui si è occupato nel corso degli anni.

Chiudi

Torna al programma