Torna a Eventi FPA

Innovazione nella PA

Trasformazione digitale

Transizione verde

Inclusione sociale

Torna al programma

  da 17:00 a 18:00

L'Agenda 2030 a supporto della ripresa del Paese [ rpa.12 ]

I 17 SDGs dell’Agenda 2030 rappresentano il framework entro cui orientare le politiche pubbliche sia a livello centrale che a scala locale. Per il raggiungimento delle finalità dell’Agenda, però, è essenziale favorire un processo che garantisca un piano di coerenza tra obiettivi strategici e fasi attuative.

La rubrica, a cura della Dg CRESS del MiTE, vuole indagare il contributo strategico dell’Agenda 2030  a supporto della ripresa del Paese; sarà analizzato il “percorso multidirezionale” che - in un’ottica di coerenza tra politiche pubbliche e obiettivi di sviluppo sostenibile - partendo dagli SDGs  e dalla SNSvS giunga alla redazione delle Strategie regionali e Agende Metropolitane.

A cura di

Programma dei lavori

Modera

Roma
Massimiliano Roma Responsabile Comunicazione e Relazioni Istituzionali con gli Enti pubblici - FPA Biografia

Esperto di marketing e comunicazione pubblica. Dal 2006 in FORUM PA, si occupa delle relazioni con le Pubbliche amministrazioni, progettando eventi e campagne di comunicazione, formazione e informazione nei diversi ambiti dell’innovazione nella Pubblica Amministrazione. Dal 2010 è coordinatore generale di PATRIMONI PA net, il laboratorio di FORUM PA e Terotec sulla gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari e urbani pubblici.

Chiudi

Intervengono

De Crescenzo
Francesca De Crescenzo Esperto Senior - DG CRESS Ministero della Transizione Ecologica - Sogesid Biografia

Laureata in giurisprudenza con un LLM in International Business and Law, Francesca De Crescenzo presta servizio di assistenza tecnica presso la pubblica amministrazione da circa 15 anni. Prevalentemente impegnata nelle attività del Ministero dell’Ambiente relative allo sviluppo sostenibile sia a livello nazionale che internazionale, ha lavorato anche presso il Ministero degli Affari Esteri a Roma e New York. E’ stata due anni Esperto Nazionale Distaccato presso la Direzione Generale cooperazione allo sviluppo (DGDEVCO) dove ha collaborato alla gestione di programmi e progetti di finanza innovativa per la diffusione di energia rinnovabile nei Paesi in via di Sviluppo. Attualmente lavora presso il Ministero dell’Ambiente e tra le altre attività collabora all’attuazione del Progetto MATTM/OCSE/Commissione europea “Policy Coherence for Sustainable Development: Mainstreaming SDGs in the Italian Decision-making process”.

Chiudi

Pelloso
Michele Pelloso Direttore Segreteria Generale della Programmazione - Unità Organizzativa Sistema dei controlli - Regione del Veneto Biografia

Dopo il conseguimento del diploma di laurea in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Venezia, Ca' Foscari,  con il massimo dei voti cum laude, ha svolto attività di ricerca presso l'Università nel campo delle finanza locale e dei servizi pubblici. Vincitore di concorsi pubblici, ha maturato una molteplice esperienza di dirigente presso un Ente pubblico economico e presso la Regione del Veneto, dove ha assunto incarico di dirigente presso la direzione delle Risorse Umane, e di direttore della Direzione Industria e Artigianato. Dal 2016 lavora nella Segreteria Generale della Programmazione quale direttore della struttura che si occupa di programmazione e controllo strategico, nonchè svolge le funzioni di Autorità di Audit dei Programmi Operativi FESR e FSE e del Programma CTE Italia-Croazia. E' referente per la Regione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile ed il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Ha partecipato a numerosi gruppi di lavoro e commissioni con Ministeri e Regioni. E' stato membro dell'Organismo Indipendente di Valutazione di una Azienda Sanitaria e dell'Organismo di Vigilanza di una società pubblica. E' autore di numerose pubblicazioni su riviste specializzate di economia a livello nazionale e regionale in materia di finanza pubblica, economia regionale, servizi pubblici. Ha partecipato, in qualità di relatore, a numerosissimi convegni nazionali ed internazionali.

Chiudi

Carnevale
Paola Carnevale Dirigente responsabile del Settore VIA e Sviluppo Sostenibile e dell’Autorità Ambientale - Dipartimento Ambiente e protezione civile - Regione Liguria Biografia

Biologa e naturalista, dirigente responsabile del Settore VIA e Sviluppo Sostenibile e dell’Autorità Ambientale presso il Dipartimento Ambiente e protezione civile della Regione Liguria. Si è sempre occupata di ambiente, prima nel settore privato e poi nel pubblico. Dal 1999 in Regione Liguria, si è occupata di VIA, di Parchi naturali e di biodiversità presso il Dipartimento pianificazione territoriale e il Dipartimento Ambiente. Dal 2015 al 2018 ha ricoperto l’incarico di Direttore dell’Ente Parco di Montemarcello-Magra e Vara.

Chiudi

Manzi
Alfredo Manzi Responsabile della Sezione VAS e Sviluppo sostenibile del servizio Sostenibilità Ambientale, Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali - Regione Umbria Biografia

Da 25 anni si occupa di valutazione ambientale su progetti, poi su piani e programmi e sui contenuti ambientali dei programmi comunitari.  
Nell’ambito delle attività di ricerca e sperimentazione del Progetto CReIAMO-PA del NiTE, sta assicurando la partecipazione della Regione  Umbria alle iniziative coordinate dal Ministero della Transizione Ecologica per sviluppare con le Regioni, progetti prodromici
alla redazione delle Strategie regionali per lo sviluppo sostenibile. 
L'attività ha riguardato in particolare:
- il rapporto tra i processi di VAS su piani e programmi e la sostenibilità rispetto alla coerenza con gli obiettivi della nuova Strategia Nazionale per

lo Sviluppo sostenibile;

- la costruzione di un sistema di obiettivi e azioni strategiche degli strumenti della pianificazione urbanistica comunale coerente e scalato con quelli della Strategia per lo sviluppo sostenibile;
- la messa a punto di un sistema  per l'acquisizione e la implementazione dei dati su base geografica;
- la messa  a punto di una serie di attività in condivisione con Abruzzo e Marche sui temi della resilienza e dell'adattamento ai cambiamenti climatici.

Successivamente all’avvio delle attività dei progetti sta assicurando:

- la partecipazione ai lavori con il Ministero dell’Ambiente, attraverso riunioni in sede o presso il Ministero dell’Ambiente;

- il supporto alla organizzazione della cabina di regia regionale per la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile;
- l'organizzazione del Forum regionale sullo sviluppo sostenibile;
- la redazione della nuova Strategia regionale per lo Sviluppo sostenibile dell'Umbria. 

Chiudi

Corvo
Luigi Corvo Ricercatore presso il Dipartimento di Management e Diritto e fondatore Open Impact spin off della ricerca - Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”/ Open Impact Biografia

Ha oltre 10 anni di esperienza come ricercatore e Program Manager. È fondatore di Open Impact, start up innovativa e spin off della ricerca che unisce innovazione sociale e digitale per rendere misurabile l'intero ciclo di vita dell'impatto sociale. E' ricercatore e coordinatore scientifico dell'Area Innovazione Sociale del Gruppo di ricerca "Government e Civil Society" del Dipartimento di Management e Diritto dell’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Luigi è professore a contratto in CSR e in Innovazione Sociale e Beni Comuni presso l'Università degli studi di Roma "Tor Vergata” ed è program manager del Master MEMIS master di primo livello in Economia Management e Innovazione Sociale. È  coordinatore scientifico di progetti nazionali e internazionali tra cui  Progetti Erasmus+, Horizon, FAMI,  Con i Bambini (referente per la valutazione d’impatto), un progetto di ricerca-azione sull’impatto sociale della Scuola di Innovazione della Regione Umbria (Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica), referente per "Tor Vergata" del gruppo di supporto scientifico inter-universitario presso il Ministero della Transizione Ecologica MITE nell’ambito del Forum per lo Sviluppo Sostenibile. Inoltre, è membro esterno della task force Benessere Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in rappresentanza di Open Impact; ed è stato nominato Esperto di Innovazione Sociale per il Fondo per l'Innovazione Sociale del Dipartimento di Funzione Pubblica. Nel 2021 è stato nominato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, membro del Consiglio Nazionale del Terzo Settore. 

Chiudi

Torna al programma