Torna a Eventi FPA

Innovazione nella PA

Trasformazione digitale

Transizione verde

Inclusione sociale

Innovazione nella PA

Torna al programma

  da 14:00 a 15:30

TAVOLO DI LAVORO: PA smart: attori, processi e strumenti per un lavoro pubblico realmente “agile” [ Tv_06 ]

Oltre il ritorno alla “normalità”: cosa vuol dire costruire lo Smart Working post emergenziale nel settore pubblico? Quali dimensioni organizzative è necessario indagare per rendere solido il lavoro agile? Quali soluzioni tecnologiche sono in grado di abilitarlo e sostenerlo nel tempo? 

Mentre il dibattito sulle percentuali di lavoratori in lavoro agile nel “new normal” si fa acceso, le Amministrazioni pubbliche italiane sono chiamate a non perdere di vista le lezioni apprese con l’accelerazione della remotizzazione del lavoro imposta dalla pandemia e a catalizzare sforzi, sacrifici e nuove programmazioni verso un modello di Smart Working che “faccia bene” alle organizzazioni, ai lavoratori e ai cittadini e alla collettività tutta.  

In un contesto di questo tipo, il tavolo di lavoro mira a raccogliere spunti e proposte sul tema del lavoro agile direttamente con coloro che il lavoro agile nella PA lo stanno implementando, conciliando emergenza e post emergenza, facendo sinergia tra organizzazione, persone e strumenti e rafforzando competenze e cultura manageriale. In questo la tecnologia può essere un grande alleato: per gestire al meglio il personale in un’ottica di pianificazione degli obiettivi, misurazione dei risultati e valutazione della performance, di monitoraggio del lavoro e di continous feedback tra dirigenti e collaboratori ma anche di organizzazione e gestione di team ibridi. 

 

I tavoli di FORUM PA sono incontri di lavoro collaborativo, riservati ai dirigenti delle amministrazioni pubbliche, creati in partnership con aziende private che contribuiscono al confronto portando lo stato dell’arte delle più avanzate innovazioni tecnologiche.

Per inviare una richiesta di partecipazione scrivere a [email protected]  indicando il codice e il titolo del tavolo di lavoro, nome e cognome, funzione ed ente di appartenenza.

A seguire del tavolo, dalle 16:30 alle 18:00, si svolgerà l’evento pubblico  PA Smart: attori, processi e strumenti per un lavoro pubblico realmente "agile", durante il quale verranno condivise le “lezioni apprese e le raccomandazioni”, emerse nel tavolo di lavoro.

In collaborazione con

Programma dei lavori

Modera

Stagno
Giovanna Stagno Responsabile Advisory e Formazione - FPA Biografia

Responsabile Area Advisory e Formazione di FPA e si occupa di accompagnamento alle Pubbliche Amministrazione sui temi dell'innovazione digitale e organizzativa. In qualità  di Project Manager, ha progettato, gestito e coordinato progetti di comunicazione integrata e progetti di formazione e capacity building per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali su diversi temi dell'innovazione nel settore pubblico. (open government, open data, smart working, smart city, ecc..).

Chiudi

Intervengono

Allegretti
Stefania Allegretti Responsabile dell’Ufficio Sviluppo organizzativo e del personale - Provincia Autonoma di Trento Biografia

Esperta in age management e smart working. Responsabile dell'ufficio sviluppo organizzativo e del personale presso il Dipartimento organizzazione, personale e affari generali della Provincia autonoma di Trento (PAT); si occupa di formazione, organizzazione e progetti innovativi. Responsabile del progetto PAT4YOUNG, progetto di inserimento lavorativo di giovani funzionari under 32, di mentoring e reverse mentoring e del progetto nazionale Ve.L.A., in rappresentanza della Provincia. Il progetto Ve.L.A. (Veloce, Leggero, Agile: Smart Working per la PA)  ha avuto come obiettivo sia quello di trasferire agli Enti riusanti la buona pratica di modalità di lavoro agile TelePAT 2.0, già in uso presso la Provincia autonoma di Trento, sia quello di creare una cassetta degli attrezzi immediatamente utilizzabile da parte delle Amministrazioni Pubbliche interessate a implementare un progetto di Smart Working.

Attualmente sono nel gruppo di lavoro per la creazione di un vero e proprio “distretto Trentino intelligente” iniziando dalla promozione del lavoro agile attraverso la definizione di fattori minimi comuni che possano costituire la base di partenza per l’applicazione del lavoro agile nelle organizzazioni territoriali.

Questi standard sono individuati grazie all’apporto di specifici Tavoli di lavoro (“Personale e organizzazione”, “Trasformazione digitale” e “Logistica e spazi fisici”) che vedono coinvolti tutti gli stakeholder, mirando ad una proficua contaminazione anche tra realtà pubblica e privata.

Chiudi

Bacci
Alessandro Bacci Direttore della Direzione Affari Istituzionali, Personale e Sistemi Informativi - Regione Lazio Biografia

Alessandro Bacci, dal 2013 è Direttore del personale e ICT della Regione Lazio, nella quale è anche responsabile della transizione digitale. Laureato in giurisprudenza, dirigente del MEF proveniente dal corso concorso della SNA. Esperto di pubblico impiego, presso la Ragioneria Generale dello Stato si è occupato di organizzazione della PA, della contrattazione collettiva e della verifica del costo del lavoro pubblico. In Regione Lazio porta avanti progetti di digitalizzazione dei processi amministrativi e di innovazione delle politiche del personale, sul versante dello Smart Working, delle metodologie formative e dell’analisi delle competenze, e, non ultimo, del benessere organizzativo. Ha maturato la convinzione che per elaborare politiche con competenza e professionalità nel settore della PA occorre prima fare esperienza, assumendosi la responsabilità della gestione.  

Chiudi

Bonardo
Daniela Bonardo Responsabile Organizzazione Flessibile del Lavoro - ISTAT Biografia

Daniela Bonardo è laureata in Scienze della Comunicazione, ma subito dopo aver conseguito la laurea, nel 2002, ha iniziato a collaborare come ricercatrice in istituti pubblici e privati, coordinando progetti nazionali e di programmazione europea. Nel 2010 è entrata in Istat, concentrando le attività di ricerca sulla valorizzazione dei dati amministrativi a scopo statistico e pubblicando diversi articoli sul tema. Dopo anni di sviluppo, applicazioni e studio per arricchire la produzione dei dati a scopo statistico ha trovato un nuovo “centro di gravità permanente” nelle Risorse Umane. Da inizio 2020, lavora presso il Servizio sullo sviluppo delle competenze e responsabilità sociale, occupandosi di supporto nella definizione di iniziative e prassi operative di flessibilità organizzativa che consentono di sviluppare una cultura gestionale orientata al lavoro per obiettivi e risultati.

Chiudi

Castellani
Laura Castellani Direttore Organizzazione e Digital Transformation - Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Biografia
Ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica all’Università di Firenze nel 1992. Ha conseguito il Master: “EMMER Management per l'Ente Regione” presso la “SDA Bocconi” nel 2008. 
Dirigente responsabile del “Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo della Società dell’Informazione” di Regione Toscana dal 2004 al 2019. In questo incarico ha gestito le politiche riguardanti lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e della Società dell’Informazione e della Conoscenza su tutto il territorio toscano identificata attualmente nell’Agenda Digitale (Italiana ed Europea) curandone sia la parte organizzativa e di governance territoriale (“Comunità RTRT” Rete Telematica Regionale Toscana), sia il presidio, la gestione e lo sviluppo delle infrastrutture e delle piattaforme ICT. Ha realizzato il Data Center Regionale sviluppato in ottica Cloud, denominato TIX, di cui ha gestito tutte le fasi dalla progettazione, alla realizzazione e alla diffusione sul territorio dei servizi erogati. Ha curato la progettazione, il coordinamento e il controllo della diffusione sul territorio regionale delle infrastrutture in banda larga per la P.A., per cittadini e imprese. 
Dal 10 giugno 2020 Direttore della Direzione Centrale Organizzazione e Digital Transformation presso l’Agenzia Dogane e Monopoli. Qui cura la revisione dei processi organizzativi dell’Agenzia in ottica di transizione al digitale (è anche Responsabile per la Transizione al Digitale) e la digitalizzazione delle procedure nei diversi ambiti gestiti dall’Agenzia. 
 

 

Chiudi

Cogo
Gianluigi Cogo Esperto processi di innovazione e trasformazione digitale Biografia

Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde la cultura digitale nella Pubblica Amministrazione.

In rete dai primissimi anni '90, fonda nella sua città la prima rete civica: 'Venice On-Line' e poi il primo portale cittadino: 'Venezia.Net'. Verso la fine degli anni '90 fonda, assieme ad altri colleghi, il primo network dei comuni della Provincia di Venezia 'Polo Est' e infine uno dei primi social network italiani: 'Networkingitalia.it'.

Presso la Regione Veneto, dove attualmente si occupa di Agenda Digitale, Open Innovation e Competenze digitali, ha creato la prima intranet collaborativa 2.0. In ambito di coordinamento tecnico fra le regioni italiane guida il gruppo interregionale “IoT, big data e smartness” e nel passato ha sviluppato Ritef, la 'rete delle regioni per l'e-learning'. Fin dai primi anni 2000 è stato uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. E' attualmente docente a contratto all'Università Ca' Foscari dove tiene il corso  'Gestione dei dati digitali" e dove ha tenuto per sei anni il corso 'Social media e web apps'. Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell'innovazione e delle nuove tecnologie), membro dell'esecutivo dell'Istituto per le politiche dell'innovazione e recentemente Digital Champion per la città di Venezia. E' stato, inoltre, per 5 anni direttore scientifico del premio eGov e ha fondato l'Associazione Italiana per l'Opengovernment di cui è stato Segretario Generale.

E' molto attivo in rete con il suo blog: http://webeconoscenza.gigicogo.it e collabora continuamente con diverse istituzioni per master e corsi sull'Opengovernment-data e sulle Digital strategies per le politiche pubbliche. Autore dei libri "La cittadinanza digitale" e "I siti web della pubblica amministrazione". "I Social Network per la PA" e "Business Networking", nonchè coautore di "Tecnologie digitali per la comunicazione pubblica" collabora con diverse testate giornalistiche sui temi del digitale.

Chiudi

Cursi
Paolo Cursi Dirigente Area Personale - Università degli Studi Roma Tre
Ferilli
Claudio Guido Ferilli Ufficio Comunicazione Dipartimento Trasformazione Digitale - Roma Capitale Biografia

Da oltre 25 anni sono impegnato professionalmente nel settore delle tecnologie per l’informazione e la comunicazione. Dopo alcune esperienze giornalistiche giovanili, ho studiato ingegneria e management dell’innovazione a Pavia e a Milano. Sono sui social dai primi anni 2000 e dal 2010 al 2016 ho lavorato nel campo della comunicazione digitale, tra Milano e Roma, dove vivo dal 1996. Da gennaio 2017 mi sto occupando dell’Agenda Digitale di Roma Capitale. Sono convinto che per una buona comunicazione con il cittadino sia indispensabile avvalersi di tutte le competenze diffuse di un ente pubblico e che culture diverse debbano sapersi parlare tra loro per raggiungere insieme quest’obiettivo.

Chiudi

Fazio
Giovanni Fazio Direttore della Direzione Infrastrutture ICT del Dipartimento Trasformazione Digitale - Roma Capitale Biografia

E' il Direttore delle Infrastrutture Fisiche di Roma Capitale, che comprendono il data center, le infrastrutture di connettività e le postazioni di lavoro delle migliaia di dipendenti dell'Amministrazione Capitolina. Giunge a questo incarico dopo trent'anni di esperienza nel campo dell'ICT, di cui oltre la metà nel ruolo di CIO presso il Comune di Como, dove si è occupato di progetti di riorganizzazione e di trasformazione digitale dei processi amministrativi e di razionalizzare le infrastrutture di data center, in collaborazione con il centro di ricerca CRISP dell'Università Milano Bicocca. In precedenza aveva ricoperto ruoli di project manager presso una grande azienda multinazionale produttrice di apparati TLC, dove si è occupato di progetti di infrastrutture di rete mobile. Si è specializzato in Management degli Enti Locali presso SDA Bocconi e si è laureato in Ingegneria Elettronica presso l'Università di Genova.

Chiudi

Franchini
Filippo Franchini Responsabile Controllo di Gestione - Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Biografia

Dirige il Controllo di Gestione della AOU di Modena dal 2016. In azienda coordina il Nucleo Aziendale di Controllo (NAC) e l’Organismo Aziendale di Supporto (OAS), per i rapporti con l’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) regionale.

Nasce a Modena nel 1979. Laureato in Economia Aziendale, sceglie la Sanità Pubblica come ambito professionale di vocazione e, dal 2004, opera in tale contesto. Negli anni ha conseguito un Master di I livello in Finanza Aziendale e Controllo di Gestione ed un Attestato di Alta Formazione Universitaria in Amministrazione e Controllo delle Aziende Sanitarie Pubbliche, rispettivamente presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e di Bologna.

Si occupa, fra gli altri, dei temi correlati alla gestione del Ciclo della Performance in Sanità: dalla pianificazione per budget alla valutazione della performance individuale e organizzativa. In tali ambiti porta avanti da diversi anni numerose collaborazioni scientifiche e accademiche con finalità di ricerca e didattica, in Italia e all’estero.

Dal 2020 ha intrapreso in azienda un percorso organizzativo incentrato sullo sviluppo del “lavoro agile”. Si occupa, in continuità con il Network Emilia-Romagna Smart Working, della stesura del POLA aziendale e della sua armonizzazione con il Piano della Performance.

Chiudi

Gamberini
Elena Gamberini Direttore - Unione dei Comuni della Bassa Reggiana Biografia

Direttore dell’Unione dei Comuni Bassa Reggiana (72.000 abitanti) dal 2009.

Si occupa di Relazioni istituzionali e supporto agli organi dell’Unione (Giunta, Consiglio, Presidente) e Direzione, monitoraggio e controllo delle funzioni e servizi associati. Ad oggi sono associate le seguenti funzioni: 1) Ufficio Unico Appalti (LLPP e forniture/servizi); 2) Ufficio di Programmazione Sociale; 3) Servizio Sociale Integrato Zonale; 4) Protezione Civile; 5) Ufficio Unico del Personale; 6) SUAP Sportello Unico Attività Produttive; 7) Servizi all’Infanzia (0-6 anni) e costituzione ente strumentale per la gestione Azienda Servizi Bassa Reggiana; 8) SIA Servizio Informativo Associato; 9) Ufficio Unico Tributi; 10) Corpo Unico di Polizia Locale; 10) Controllo di Gestione; 11) Statistica e SIT Sistema Informativo Territoriale; 12) Coordinamento promozione turistica e marketing territoriale.

A queste funzioni si aggiunge la TD Transizione Digitale e Agenda Digitale Locale. È anche coordinatrice dello staff dei responsabili unionali, del ciclo di programmazione e controllo e dello staff tecnico dei responsabili finanziari comunali e unione.

Si occupa, inoltre, di Raccordo istituzionale con la Regione Emilia-Romagna per la normativa regionale a supporto delle gestioni associate (normativa, contributi, studi di fattibilità), nonché per le politiche di settore, e delle Politiche di bilancio dell’Unione.

Chiudi

Gussoni
Monica Gussoni Dirigente Area Risorse Umane - Università Ca Foscari Venezia Biografia

Laureata all’Università Statale di Milano in Lingue e Letterature straniere moderne, ha conseguito nel 2012 il Master di II livello in Management dell’Università e della Ricerca c/o il MIP - Politecnico di Milano. Vanta esperienze di formazione all’estero come la frequenza della Humane (Heads of University Management & Administration Network in Europe) Winter School c/o la School of Management, UPF di Barcellona e in Australia presso la University of Technology di Sydney (Programma Erasmus Overseas). Si occupa di gestione e sviluppo del personale dal 1999 dapprima c/o l’Università dell’Insubria di Varese dove ricopre via via ruoli di più elevata responsabilità e dal 2013 a Venezia c/o l’Università Ca’ Foscari, dove, come dirigente, assume l’incarico di Direttrice dell’Area Risorse Umane, ruolo che ricopre tuttora. Attenta ai temi dello sviluppo organizzativo e del Change management, ha avviato e gestito in questi ultimi anni numerosi progetti di innovazione su conciliazione vita privata-vita lavorativa, su Telelavoro, Welfare e Lavoro Agile. E’ stata relatrice in numerosi corsi di formazione ed eventi su questi temi. Ha ottenuto importanti riconoscimenti come l’AIDP AWARD 2018 - ambito PA assegnato dall’Associazione Italiana per la Direzione del Personale nel 2018 per il Progetto “Ca’ Foscari Famigliare” e il Premio AIDP HR Mission 2020 (2^ posto categoria PA) assegnato per premiare la dedizione, la creatività e l’innovazione messa in campo durante l’emergenza COVID-19.

Chiudi

Monti
Massimiliano Monti IT B2B Business Development Manager - Samsung Electronics Italia
Saccani
Debora Saccani Direttore del Personale - Comune di Parma Biografia

Laureata in Sociologia nel 1994 all’Università degli Studi di Trento, svolge nei successivi dieci anni attività di progettazione e ricerca sociale, di programmazione, sviluppo e valutazione di interventi, in ambito prevalentemente socio-educativo e socio-assistenziale, sia nel Privato Sociale, sia per Enti Pubblici. Particolarmente significativa l’esperienza da Direttrice, fino al 2004, dell’Associazione intercomunale Pro.di.Gio (Progetti di Giovani), nata nel 1998 da un’idea innovativa di collaborazione tra Comuni di piccole-medie dimensioni in provincia di Reggio Emilia, uno dei più significativi esempi a livello regionale di integrazione e progettazione condivisa tra Ente Locale, mondo della scuola, realtà dell’associazionismo e rete dei servizi socio-sanitari, in particolare per l’introduzione della figura dello psicologo scolastico in una ventina di Comuni reggiani.

Dal 2005 in poi ricopre ruoli di Responsabilità in Comuni ed Unioni di Comuni, sempre nel territorio emiliano, su diversi Settori: Servizi Educativi, Giovani, Sport, Cultura e Promozione del Territorio, Affari Generali, Servizi demografici, elettorale e stato civile, URP, Servizi Socio Sanitari territoriali.

Ha conseguito nel 2012 il Master universitario “Transculturale nel campo della salute, del sociale e del welfare” presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, presentando la tesi finale su “Welfare dell’accesso ed equità: quali disuguaglianze per i cittadini immigrati nei percorsi di accesso al sistema dei servizi”.

Dal 2019 lavora presso il Comune di Parma, è attualmente Dirigente del Settore Risorse Umane e mantiene la dirigenza ad interim anche sul Settore Associazionismo, Partecipazione e Pari Opportunità.

Chiudi

Scanu
Luca Maria Scanu Consigliere Delegato - Data Management – Gruppo Zucchetti Biografia

Luca Maria Scanu è Consigliere Delegato di Data Management, azienda del Gruppo Zucchetti leader in Italia per soluzioni e servizi ICT in ambito Gestione ed Amministrazione del Personale per grandi aziende ed enti pubblici.

Luca inizia la sua carriera in Accenture, allora Andersen Consulting, dove diventa Partner nel 2005. In Accenture Luca si occupa di consulenza strategica e direzionale per grandi aziende, principalmente nel settore dell’ICT. L’esperienza di Luca in Accenture ha una forte connotazione internazionale, essendosi svolta per larga parte all’estero.

Nel 2011 Luca entra a far parte del Gruppo Data Management, leader in Italia per servizi e soluzioni ICT per grandi aziende ed enti pubblici. Nel Gruppo Data Management Luca riveste il ruolo di responsabile delle strategie e di Consigliere Delegato di diverse aziende del Gruppo. Tra queste ultime vi è l’attuale Data Management, entrata a far parte del Gruppo Zucchetti nel 2019.

Luca è laureato “cum laude” in Economia e Commercio alla LUISS di Roma ed ha conseguito l’MBA all’IMD di Losanna.

Chiudi

Scopelliti
Lucia Scopelliti Manager, Direzione Generale - Comune di Milano Biografia

Si è laureata con lode in Economia all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
Ha proseguito la sua formazione nel 2012 con il master in Management e Innovazione delle Pubbliche Amministrazioni presso l'Università Cattolica di Milano e con il Corso di perfezionamento in Management delle Smart Cities presso il Politecnico di Torino.
Dopo un'esperienza a Parigi nell'OCSE presso il Directorate for Employment, Labour and Social Affairs e una a Roma alla FAO come consulente, lavora per il Comune di Milano dal 2009 ed ha maturato esperienza nei settori delle politiche sociali, della social innovation, delle forme di sostegno innovative per lo sviluppo economico e il mercato del lavoro e della sharing economy.
E' autrice di pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e attualmente docente al master in Management e Innovazione delle Pubbliche Amministrazioni presso l'Università Cattolica di Milano.

Chiudi

Strano
Grazia Strano Direttore Generale, Direzione generale dei sistemi informativi, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Biografia

Nata a Catania il 14 gennaio 1963. Laureata in Scienze Politiche, nell’anno 1987 con la votazione di 110/110, discutendo una tesi su “Collocazione internazionale e cambiamento di regime in Grecia”; Master “Analisi delle politiche pubbliche”, conseguito con una votazione di 30/30, discutendo la tesi su “La valutazione delle politiche pubbliche. Aspetti teorico metodologici e applicazione alla programmazione delle politiche del lavoro nel nuovo quadro di Governance tra sovranazionalizzazione e federalismo”. Dal 1998 è dipendente del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, ricoprendo vari incarichi dirigenziali (formazione professionale; vigilanza delle società cooperative; sistemi informativi automatizzati, mercato del lavoro).

Ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale delle politiche dei servizi per il lavoro. Dall’11 aprile 2005 ricopre l’incarico di Direttore Generale per l’Innovazione Tecnologica e della Comunicazione. Attualmente è Responsabile della transizione al digitale. Ha partecipato a numerose iniziative comunitarie, ricoprendo incarichi di responsabilità. E’ stata rappresentante italiana presso alcuni organismi comunitari ed internazionali in materia di lavoro e servizi all’impiego. Ha fatto parte di alcune commissioni di esame per il reclutamento di funzionari e dipendenti pubblici, di numerose commissioni per l’aggiudicazione di gare comunitarie, di alcune commissioni interministeriali in materia di lavoro e innovazione tecnologica. Rappresentante del Ministero del lavoro presso la cabina di regia dell’innovazione tecnologica. Docente di diritto comunitario e di riforma dei servizi all’impiego in molti corsi di formazione professionale.

Ha pubblicato numerosi articoli su formazione e insegnamento a distanza, su argomenti di lavoro pubblico e privato.

Chiudi

Tagliabue
Stefania Tagliabue Dirigente del Settore Personale e Organizzazione - Comune di Cesena Biografia

Laureata in Economia e commercio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, consegue il dottorato in Economia Aziendale presso l'Università degli studi di Pisa nel 2001, con tesi sul cambiamento organizzativo nelle Pubbliche Amministrazioni. Dopo aver svolto la professione di docente Universitario a contratto presso la facoltà di Economia  e la Facoltà di Scienze Politiche di Forlì, diviene responsabile dello sviluppo organizzativo del Comune di Forlì. Da 10 anni è dirigente del Personale e Organizzazione del Comune di Cesena e dal 2015 anche dell'Unione Valle del Savio. Dal 2004  è coordinatore scientifico della rivista Azienditalia Il Personale - Wolterskluwer editore Milano .

Da diversi anni effettua attività di formazione professionale a dirigenti e funzionari della pubblica amministrazione nelle materie di propria competenza.

Chiudi

Torna al programma