Torna a Eventi FPA

Innovazione nella PA

Trasformazione digitale

Transizione verde

Inclusione sociale

Innovazione nella PA

Torna al programma

  da 09:30 a 11:00

PA Semplice e Connessa: semplificazione e sburocratizzazione [ tk.03 ]

Per anni l’amministrazione pubblica è stata oggetto di estesi progetti di riforma normativa, la cui attuazione però è stata, per varie ragioni che sarebbe troppo lungo ripercorrere, spesso carente e nella gran parte dei casi poco efficace. Ora è necessario procedere su tre azioni:

  • partire da una analisi di quello che ha funzionato delle riforme del passato e va pertanto potenziato e valorizzato: sono molte le buone pratiche diffuse da mettere a fattor comune.
  • Individuare le riforme che non sono state attuate per attuarle
  • verificare, con specifico riferimento agli investimenti previsti dal PNRR, i colli di bottiglia che rischiano di inficiarne l’attuazione per agire chirurgicamente e rimuoverli in maniera definitiva.
In collaborazione con

Programma dei lavori

Presiede ed introduce

Panucci
Marcella Panucci Capo di Gabinetto del Ministro per la Pubblica Amministrazione Biografia

Nata a Vibo Valentia nel 1971, è coniugata e ha due figlie.

Si è laureata in Giurisprudenza con lode nel 1994 presso l'Università Luiss Guido Carli. Nel 1999 ha perfezionato gli studi allo University College of London nell'ambito del programma di ricerca "The Role of Economics in EC Competition Law".
Nel 2004 ha conseguito il Dottorato di ricerca in "Disciplina della libertà della concorrenza" presso l'Università di Perugia.

La sua carriera professionale in Confindustria inizia nel 1995 e prosegue fino al 2011, intervallata da un'esperienza presso la Commissione europea a Bruxelles nella Direzione Generale Concorrenza. Nominata nel 2001 dirigente nell'Area Finanza e Diritto d'Impresa, dal 2005 al 2008 è Direttore del Nucleo Affari Legali e Diritto d'impresa e diventa, nel 2009, Direttore dell'Area Affari Legislativi.

Ha rappresentato Confindustria in molte sedi istituzionali a livello nazionale e internazionale, partecipando a Comitati e Commissioni istituiti, tra gli altri, dai Ministeri della PA e della Semplificazione, dell'Economia e delle Finanze, della Giustizia, da Borsa Italiana, dall'OCSE e da Business Europe.

È autrice di numerose pubblicazioni nel campo del diritto dell'economia.

Da novembre 2011 a luglio 2012 è stata Capo della Segreteria tecnica e Consigliere economico del Ministro della Giustizia Paola Severino, dove ha svolto attività istituzionali e legislative, anche presso organismi europei e internazionali (Consiglio UE, New York Stock Exchange, FMI, Banca Mondiale).

Dal 2012 al 2020 è stata  Direttore Generale di Confindustria.

Chiudi

Modera

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli  sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 21 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Intervengono

Sisti
Riccardo Sisti Direttore Ufficio per l’organizzazione ed il lavoro pubblico - Dipartimento della Funzione Pubblica
Longo
Alessandro Longo Direttore responsabile Agendadigitale.eu Biografia

Direttore responsabile delle testate specializzate Agendadigitale.eu (dal 2012) e Forumpa.it (entrambe del gruppo Digital 360), è anche collaboratore continuativo dal 2003 di Repubblica (con circa mille articoli pubblicati[1]), dell'Espresso (dove risulta nel colophon del giornale tra i collaboratori regolari) e del Sole24Ore. Circa un centinaio di inchieste sul mercato degli operatori telefonici e dell'Agenda digitale (temi su cui Alessandro Longo è specializzato) sono state pubblicate sulle prime pagine[2] di Repubblica e del Sole24Ore. Sempre nella veste di giornalista esperto di temi digitali, interviene dal 2010 a Uno Mattina e Uno Mattina in Famiglia su Rai 1[3]. Suoi interventi anche ad Agorà (Rai 3), A Conti Fatti (Rai 2) e Mi Manda Rai 3. Nel 2013 ha moderato il creatore del web Tim Berners Lee a un evento della Provincia di Trento. Nel 2016 ha partecipato all'evento Forumpa 2016 moderando il noto economista Jeremy Rifkin.
Nel 2015, un suo articolo ha vinto il premio Anfov, dedicato al giornalismo specializzato nelle telecomunicazioni[4].Anfov è una delle principali associazioni di categoria, dal 1982. Dal 2005 interviene regolarmente nei programmi della Radiotelevisione Svizzera (Radio 1) in qualità di esperto di temi digitali 

Chiudi

Capozi
Marco Capozi Responsabile dipartimento relazioni istituzionali e affari legislativi - CNA
Matonti
Antonio Matonti Affari Legislativi - Confindustria Biografia

Avvocato, laureato in Giurisprudenza con lode presso l’Università Luiss “Guido Carli” di Roma nel 2005. Dal 2006 in Confindustria nella Direzione Affari Legislativi, dove si occupa di legislazione nazionale ed europea, con specializzazione nel campo del diritto d’impresa e del diritto pubblico dell'economia. Membro di diverse Commissioni ministeriali di riforma, componente della Segreteria tecnica del Comitato per la Corporate Governance, è stato referente di Confindustria per alcune operazioni societarie e attualmente è Segretario del Patto parasociale tra le Associazioni azioniste de Il Sole 24ORE SpA. Autore di pubblicazioni nel campo del diritto pubblico e d'impresa, partecipa a numerosi convegni e dibattiti pubblici.
Dal 2006 collabora con la cattedra di Diritto Commerciale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Luiss Guido Carli.

Dirige l’Area Affari Legislativi dal 2014.

Chiudi

Faina
Laura Faina Responsabile Attività legislativa e consulenza giuridica - Regione Piemonte
Landry
Charles Landry Sociologo urbano, Presidente di CreativeBureaucracy Biografia

Charles Landry é una delle massime autorità internazionali sull'uso della creatività e dell'immaginazione per la rinascita delle città, con lo scopo di aiutarle a scoprire le loro specifiche risorse e a raggiungere il loro potenziale, diventando così più resilienti, autosostenibili e future proof. Landry si concentra su come la cultura dello spazio urbano possa rivitalizzarne l'economia.
Agendo come "critico amico" lavora da consulente al fianco di decisori e leader locali. Egli stimola così le città a trasformarsi in meglio, sostenendo che di fronte alla drammatica situazione economica e sociale la soluzione viene proprio dalla creatività: é necessario realizzare quelle condizioni che permettano alla persone di pensare ed agire con l'mmaginazione per far così fronte a quei problemi urbani che sembrano irrisolvibili.
Charles, insieme al collega Jonathan Hyams, realizza un nuovo Indice della Città Creativa,. E' uno strumento che misura la forza immaginativa delle città in modo da aiutarle nella loro strategia di gestione.

Dopo essere cresciuto ed essere stato educato tra Gran Bretagna, Germania e Italia, nel 1978 Landry fonda il think tank la "Commedia", che per primo teorizza la connessione tra cultura, creatività e trasformazione della città adattandosi ai nuovi cambiamenti globali.
Ha svolto circa 200 incarichi sia pubblici che privati ed ha tenuto conferenze e worhshops in tutto il mondo: Gran Bretagna, Australia, Germania, Finlandia, Spagna, Italia, Paesi Bassi, Cina, Giappone, Corea, India, Dubai, Abu Dhabi, Albania, Croazia, Hong Kong, Nuova Zelanda, Polonia, Russia, Sud Africa, Svezia, Taiwan, Ucraina, Sud Africa, Ecuador, Canada, USA e Yemen.
Numerose sono le sue pubblicazioni tra cui "The Creative City: A toolkit for Urban Innovators" (2000), che ha ricevuto consensi internazionali; "The Art of City Making" (2006); "The Intercultural City: Planning for Diversity Advantage" con Phil Wood; e nel 2012 "The Origins and Futures of the Creative City and The Sensory Landscape of Cities".
(www.charleslandry.com)

 

Chiudi

Torna al programma