Torna a Eventi FPA

Innovazione nella PA

Trasformazione digitale

Transizione verde

Inclusione sociale

Innovazione nella PA

Torna al programma

  da 09:33 a 11:00

PA Capace la nuova stagione dei concorsi [ tk.02 ]

È sotto gli occhi di tutti che l’amministrazione pubblica, “il volto della Repubblica” come ricordato dal Presidente Mattarella e più recentemente dal Ministro Brunetta, sia oggi drammaticamente impoverita di lavoratori e di competenze tecniche (desertificata l’ha definita il Ministro Brunetta in una recente intervista). Altrettanto chiaro è che la ripresa del Paese e l’attuazione del Piano di Next Generation Eu, così come la gestione della programmazione europea 2021-2027, dipendono in larga misura dalla capacità di azione delle amministrazioni.

È quindi necessario operare in fretta un’azione di rigenerazione che permetta di rafforzarle con nuovi e più giovani talenti, con profili professionali innovativi e con modelli organizzativi che siano adeguati alle grandi missioni strategiche che ci aspettano. La buona notizia è che si può fare, e che le amministrazioni che hanno una conoscenza corretta dei propri bisogni possono farlo rapidamente e bene.

In collaborazione con

Programma dei lavori

Presiede ed introduce

Fiori
Marcello Fiori Capo Dipartimento della Funzione Pubblica

Modera

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma ma ora vivo a Firenze, ho due figli  sono nonno. All’Università ho studiato Economia e Commercio da ragazzo, senza laurearmi, mi sono poi laureato in Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 21 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Intervengono

Bertola
Michele Bertola Direttore Generale del Comune di Bergamo e Presidente ANDIGEL Biografia

Classe 1961, laureato in scienze politiche, ho cominciato a lavorare presso il Comune di Monza nel 1986 come animatore culturale ed, in particolare, ho operato in un quartiere “disagiato” in progetti e attività rivolti ai giovani a rischio di devianza. Questa esperienza, rivalutata negli impegni successivi, mi ha aiutato a ricordare la dimensione del servizio alle persone della attività della pubblica amministrazione.

Dopo altre esperienze da funzionario e dirigente di diversi Comuni nel 1998 sono stato nominato Direttore generale del Comune di Cinisello Balsamo (75.000 abitanti) fino a dicembre 2001. Nel gennaio 2002 ho ricevuto un nuovo incarico di Direttore generale del Comune di Cesena (95.000abitanti) che ho svolto fino a settembre 2007. Da ottobre 2007 a maggio 2009 sono stato Direttore generale del Comune di Legnano (57.000 abitanti) e da giugno 2009 a maggio 2013 Direttore generale del comune di Imola (70.000 abitanti).

Da luglio 2014 sono direttore generale del Comune di Bergamo (120.000 abitanti).

Il mio curriculum vitae è stato validato per la professione di Direttore Generale dalla Fondazione Alma Mater di Bologna nel luglio 2009.

Sono stato il presidente da ottobre 2007 a febbraio 2012 dell’associazione dei Direttori generali degli enti locali (ANDIGEL). Attualmente sono Presidente del Comitato Etico di ANDIGEL.

Autore del volume "Il direttore generale innovatore negli enti locali" (ed. CEL, 2006), ho collaborato con il progetto Cantieri del Dipartimento della Funzione Pubblica e ho fornito contributi in diversi dei manuali prodotti e in altre pubblicazioni di settore.

Ho diretto dal 2004 al 2008 la "Rivista dell'Istruzione - scuola e enti locali" bimestrale della Maggioli Editore.

Sono stato componente del Comitato tecnico scientifico di Legautonomie, del comitato scientifico della Rivista RU- Risorse Umane ed. Maggioli e del comitato scientifico dell’Associazione per la Trasparenza e Monitoraggio nelle Amministrazioni Pubbliche (ASTMAP).

Ho collaborato alla progettazione e ho contribuito alla realizzazione di diversi Master in City Management.

Chiudi

Bonisoli
Alberto Bonisoli Presidente - Formez PA Biografia

Nel 1986 si laurea presso l’Università Bocconi.

Dal 2012 è direttore della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, la più grande Accademia
di Arte, Moda e Design privata in Italia e Presidente dell’Associazione delle Scuole di Moda
Italiane.

Dal 2017 è anche Presidente di AFAM, l’Associazione che raggruppa le principali istituzioni
formative italiane nei settori dell’arte, moda e design, mentre dal 2013 è Presidente
dell’Associazione Italiana Scuola di Moda “Piattaforma Sistema Formativo Moda”, che raggruppa
le principali 18 Scuole italiane di moda.

Prima di diventare Direttore della Naba, Alberto Bonisoli ha lavorato in SDA Bocconi (1986-2002),
è stato consulente senior per l’Unione Europea in Turchia (2004-2005), dal 2005 al 2007 ha
collaborato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in qualità di esperto
Senior per l’Internazionalizzazione, membro del Gabinetto del Sottosegretario con delega
all’AFAM on. Nando dalla Chiesa e della Direzione Generale per l’Internazionalizzazione della
Ricerca. Dal 2006 al 2007 è stato consulente dello Studio Ambrosetti – The European House. Dal
2008 al 2012 è stato decano della Domus Academy, scuola di design milanese.

Nel corso della sua esperienza professionale, inoltre, ha offerto consulenza a scuole di arte, moda
e design in oltre venti paesi, dagli Stati Uniti al Regno Unito, dal Messico alla Cina, dal Cile alla
Nuova Zelanda.

Dal 1° giugno 20018 al 5 settembre 2019 è stato Ministro dei beni e delle attività culturali nel
primo governo Conte.

Dal 16 gennaio 2020 è Presidente di Formez PA.

Chiudi

Cavallucci
Francesca Cavallucci Dirigente Area Risorse Umane - Unione Bassa Romagna Biografia

Mi sono laureata, con lode, nel 1996 in Scienze Politiche all’Università di Bologna (sede di Forlì), sono stato studente Erasmus presso l’Università di Heidelberg nel 1993, ed ho condotto nel 1995 ricerche presso la Freie e la Humboldt Universität di Berlino per la tesi di laurea. Esperienze determinanti nella mia formazione che mi hanno spinto costantemente nel tempo a sperimentare, ad innovare e a ricercare fuori dal mio contesto esperienze di confronto e scambio. Dal 1997 mi occupo di risorse umane nella pubblica amministrazione, inizialmente come Responsabile del Personale in un ente di piccole dimensioni, poi all’interno di un ambito associativo fra enti (Associazione Intercomunale della Bassa Romagna), dal 2008 presso l’Unione della Bassa Romagna. Nel 2000 ho conseguito una Specializzazione post-laurea in Studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA), nel 2015 un Master in City Management (presso l’Università degli Studi di Bologna – Facoltà di Economia – sede di Forlì).

Dal 2019 sono Dirigente del Servizio Sviluppo dell’Unione della Bassa Romagna, dal 2020 dell’Area Risorse Umane della stessa Unione cui aderiscono nove enti più uno convenzionato per la gestione associatadel personale (625 dipendenti).

Sono componente di alcuni nuclei di valutazione, docente di corsi di alta formazione sulla gestione delle risorse umane presso Università degli Studi di Bologna (sede Forlì), UNINT (Università degli Studi Internazionali di Roma) ed altri enti, nonché autrice di pubblicazioni in materia di reclutamento e sviluppo delle persone in riviste specializzate (AziendItalia il Personale, Risorse Umane nella Pubblica Amministrazione). Curatrice del capitolo sul lavoro flessibile nel volume “Rapporto di Lavoro e Gestione del Personale nelle regioni e negli enti locali”, edito da Maggioli.

Chiudi

Torna al programma